Articolo del Blog

Home  / Blog  / Analisi Grafica  / Articolo

Trading e Market Mover

Trading e Market Mover

Oggi, giovedì  07 novembre ’13 avremo un importante Market Mover, la decisione da parte della Banca Centrale Europea ( BCE ) sul tasso di sconto ufficiale.

In pratica la BCE è chiamata a decidere se mantenere l’attuale tasso di interesse, che ricordo essere allo 0.5% , oppure modificarlo tagliandolo ulteriormente.

A noi traders interessa ben poco la decisione di politica monetaria, in quanto non facciamo trading sui dati macroeconomici, ma bensì ci interessa la possibile reazione dei prezzi del mercato al momento dell’annuncio della BCE.

Tutti i dati lasciano a libera interpretazione da parte degli operatori, quindi diventa difficile se non impossibile dire cosa succeda al momento dell’annuncio.

Cosa possiamo fare allora se volessimo sfruttare questo evento oggi in calendario ??

Analizziamo i grafici forniti dai prezzi fino ad oggi :

Grafico n 1   Future Eurostoxx50.

I prezzi sono in un dichiarato e prolungato trend Long  da oltre due mesi.

Da notare che il mercato è attualmente in una congestione , in quanto la candela del 31/10/13 contiene entro il proprio range tutte le close e le open delle 4 successive.

In pratica il mercato sta attendendo la decisione di oggi per scegliere la direzione futura dei prezzi.

Adesso  da buon trader in options osserviamo il grafico n2 che rappresenta la volatilità dei prezzi dell’indice Eurostoxx50.

Come possiamo ben notare esso conferma il trend long in atto sul mercato, in quanto la volatilità è scesa mentre i prezzi dell’indice salivano.

Anch’essa però è in una congestione sui minimi.

Come operiamo in virtù di queste analisi ?

Il mio consiglio, vista la bassa volatilità, è quello di comprare una PUT e una CALL  con scadenza prossima settimana e strike ATM. ( strike 3.050 scadenza 15/11/13 )

In poche parole una strategia denominata in gergo tecnico LONG STRADDLE.

Perché usare questa strategia?   Per prima cosa perché ci offre la doppia possibilità di indovinare la  futura direzione dei prezzi,  secondo perché comprando così a corto possiamo sfruttare a nostro favore il GAMMA e quindi il futuro DELTA del premio , trascurando, perché poco rilevanti,  il THETA e il VEGA.

Ultimo , ma sicuramente non meno importante, il RISCHIO Massimo a cui ci esponiamo  è pari al prezzo che andremo a pagare acquistando  i due premi.( Nella peggiore delle ipotesi, solo sei prezzi restassero nella congestione attuale.)  In questo caso molto contenuto in quanto molto vicino a scadenza e con volatilità ( VEGA) molto bassa…

Buon trading a tutti.

Francesco A.